percorso enodidattico
Esperienze

Percorso enodidattico in Sud Tirolo: sulle orme dei Saltner

Vino e mele si contendono la valle lungo la Strada del Vino che da Trento porta a Bolzano, passando per Termeno e costeggiando il Lago di Caldaro. E tra Cortaccia e Niclara, un interessante percorso enodidattico unico nel suo genere si snoda tra i vigneti.

Percorso enodidattico: una passeggiata che parte dal cuore di Kurtash (Cortaccia) e arriva fino a Entiklar (Niclara).

  • Difficoltà: media
  • Durata: 1.5 ore (con sosta a Niclara), 3 ore (completo fino a Magrè)
  • Consigli: scarpe robuste da montagna, in estate meglio evitare partenze in tarda mattinata per via del sole cocente, verso le 14 dovrebbe essere l’orario ideale

Il percorso è piacevolissimo, anche se abbastanza impegnativo: considerate che siamo in mezzo ai vigneti, sul pendio della montagna. Tutto il tragitto è segnalato dalle “manone“, le tipiche mani di legno simbolo dei Saltner (i guardiani del vigneto), che segnalavano la loro presenza.

Niente Saltner lungo il percorso – sono scomparsi attorno al 1950 – ma tanti cartelli informativi sulla fauna e la flora del luogo, la descrizione dei singoli vigneti, curiosità sulla viticoltura del Sud Tirol. La particolarità sta nelle piccole anfore di terracotta, ognuna contenente il profumo di riferimento di ogni singola varietà d’uva: dalla rosa del Gewurtztraminer Aromatico alle mandorle amare della Schiava, fino alla banana dello Chardonnay. L’ideale per chi è alle prime armi, chi ha bisogno di fare pratica e chi, semplicemente, vuole approfondire la sua conoscenza sul vino.

Percorso enodidattico: Castel Turmhof

A Niclara la prima parte del percorso si interrompe con il punto di ristoro di Castel Turmhof-Tiefenbrunner, nominato per la prima volta in alcuni documenti nel 1225. Immersa in mezzo ai boschi, questa struttura antica è caratterizzata da un parco immenso, un piccolo sogno in mezzo alla natura incontaminata. Non potevo fare altro che prendere del succo d’uva per completare il percorso. Anche perchè, dato il caldo – abbiamo avuto la fantastica idea di partire alle 10.30 del mattino – non siamo riusciti a proseguire fino a Magrè.

Per chi non se la sentisse di tornare lungo il sentiero le opzioni sono due: seguire la strada principale da Niclara a Cortaccia, a piedi o in autobus. Poco distante dal punto di ristoro passa l’autobus che arriva fino a Termeno: con un euro si torna in cinque minuti a Cortaccia.

Una bella esperienza scoperta per caso. Se siete in zona, sicuramente da programmare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

+ 55 = 58